Osservatorio. Forte aumento delle vacanze nel mese di settembre

Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli ha effettuato, all’interno del mensile studio dell’indice di fiducia del viaggiatore italiano, uno “special report” sulle vacanze di settembre.

Settembre sta diventando sempre più importante per le ferie degli italiani: uno su quattro è intenzionato a fare un viaggio o una vacanza in questo mese, per quasi uno su cinque la vacanza principale sarà in questo periodo e per circa uno su dieci lo sarà per la prima volta negli ultimi cinque anni.

In media oltre sei notti trascorse fuori casa dagli italiani che nell’ultimo quinquennio hanno scelto settembre come mese principale per le vacanze. Le motivazioni per i viaggi e le vacanze in questo periodo sono molteplici, ma soprattutto per via di prezzi più bassi e maggiore tranquillità nelle località turistiche.

C’è, dunque, un vero e proprio allungamento della stagione estiva che, di fatto, rende settembre uno dei maggiori periodi turistici dell’anno con le destinazioni più gettonate in Sicilia, Campania, Toscana e Puglia. L’indice di fiducia del viaggiatore italiano è in continua crescita, raggiungendo nel mese di agosto un valore pari a 71, il massimo da oltre due anni. Si rileva, pertanto, un costante aumento della fiducia, cominciato nel mese di febbraio quando l’indice era a quota 60 punti. I dati rilevati indicano un allungamento del periodo estivo a tutto il mese di settembre e un forte incremento del turismo in questo mese.

Per l’8 per cento degli intervistati per la prima volta negli ultimi cinque anni la vacanza principale sarà nel mese di settembre.

Nell’ultimo quinquennio, quasi un italiano su tre ha effettuato una vacanza principale nel mese di settembre con una durata media di oltre 6 notti.

Fonte: Confturismo-Confcommercio e Istituto Piepoli

Sono diverse le motivazioni per le quali settembre è scelto come mese di vacanza principale, ma riguardano soprattutto i prezzi più bassi e la maggiore tranquillità nelle località di destinazione.

Si rileva, inoltre, che quasi un italiano su quattro potrebbe fare in futuro la propria vacanza principale proprio nel mese di settembre, evidenziando come la stagione turistica si sia definitivamente allungata e come questo mese stia diventando uno dei periodi più importanti dal punto di vista turistico.

Insieme a questo “special report”, l’indice di fiducia del viaggiatore italiano rileva, nel mese di agosto, un’ulteriore crescita con il raggiungimento di 71 punti. La crescita è costante dal mese di febbraio, quando il valore era pari a 60 punti.

Fonte: Confturismo-Confcommercio e Istituto Piepoli

Dal punto di vista delle destinazioni, per quanto riguarda i prossimi tre mesi, quasi otto italiani su dieci preferiscono una meta italiana. La Toscana è in cima alle preferenze, grazie ai suoi monumenti e città d’arte, ma anche alla costa, seguita da Sicilia, Trentino Alto Adige e Puglia. A livello europeo, il Regno Unito diventa la meta principale di destinazione, davanti a Francia, Spagna e Stati Uniti.

Focalizzando l’attenzione su settembre, le principali destinazioni a livello italiano sono invece Sicilia, Campania, Toscana e Puglia.

 

 

Nota metodologica
L’indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 27 e il 30 AGOSTO 2018 con metodologia CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione residente in Italia dai 18 ai 74 anni, segmentato per sesso, classe di età, Ampiezza Centri e GRG (Grandi Ripartizioni Geografiche).
Pubblicato in In Evidenza, Monitor, News, Ospitalità, Osservatorio Taggato con: , ,