Borgo Pilotti, la beauty clinic che ridà speranza alle Marche

A 3 anni dal terremoto nelle Marche, in una terra che ne mostra ancora le ferite,  una storia a lieto fine la possiamo raccontare: è quella di Borgo Pilotti a Penna San Giovanni, un’antica contrada messa a dura prova dalle scosse del 24 agosto che in pochi minuti ha distrutto secoli di lavoro.

A mettere in campo le ricette vincenti per salvare questo gioiello incastonato ai piedi dei Monti Sibillini è stato un imprenditore della zona, Corrado Pilotti, che qui ha voluto investire puntando sui punti di forza di questo territorio: il turismo, le acque termali, un microclima eccezionale e la buona cucina.

“Io appartengo a questi luoghi da sempre, conosco il loro potenziale e la forza di chi ci abita, persone orgogliose e volenterose che non hanno mai voluto abbandonare le proprie case, nemmeno i più giovani – racconta Corrado Pilotti, fondatore e direttore generale di Borgo Pilotti Beauty Clinic Hotel & SPA – Grazie anche all’aiuto delle istituzioni, ci siamo messi al lavoro per ricominciare e oggi già il 50% della struttura è operativa con 12 suites e il 22 maggio abbiamo inaugurato il ristorante “Le Clarisse” in quella che era la mensa dell’antico convento proponendo i piatti rivisitati della tradizione marchigiana, accompagnati dai vini della nostra cantina che conta 70 etichette di cui il 50% provengono dalla nostra Regione, perché tutto qui deve richiamare al territorio, da ciò che mangiamo e beviamo a chi lavora con noi”.

Un progetto innovativo che fonde insieme benessere, sanità, estetica e comfort con servizi esclusivi e personalizzati di medicina, chirurgia estetica e nutritional coaching per un programma di salute a 360° mirato al raggiungimento di risultati duraturi nel tempo.

“Borgo Pilotti – spiega Marco Moraci coordinatore Medico Estetico di Borgo Pilotti Beauty Clinic –  è un centro specializzato in procedure di Cosmetic  surgery, trattamenti e procedure di chirurgia estetica che garantiscono un risultato naturale partendo dall’idea che la bellezza è evoluzione e non trasformazione. I medici della clinica utilizzano solo prodotti certificati e tecniche all’avanguardia con elevati standard qualitativi per esaltare la bellezza di ciascuno e correggere le imperfezioni”.

Il settore benessere è tra quelli più in salute e genera il 5,3% del Pil mondiale;  in Italia il turismo legato all’healthy e beauty è in continua crescita (+6,5% nel 2017) e il Bel Paese si posiziona al decimo posto al mondo con un fatturato di 13,4 miliardi di dollari perché, se una volta il rapporto con il benessere era sporadico, oggi è diventato essenziale nella vita quotidiana, non più un lusso ma uno stile di vita.

E’ in questi magnifici luoghi che, secondo la leggenda, la Sibilla prediceva il futuro a negromanti e cavalieri che da tutta Europa salivano sul Monte Vettore. Luoghi incantati immersi in un ambiente incontaminato che sono un vero Eldorado per appassionati di fotografia e gli amanti degli sport all’area aperta (parapendio, deltaplano, rafting, canoa, kayak, equitazione, trekking).

A meno di un’ora di macchina da Borgo Pilotti si trova le Lame Rosse, un paesaggio incredibile che ricorda i canyon delle Montagne Rocciose. Scenari che incantano nel periodo caldo, ma che non sono da meno quando il sole si riflette sul manto nevoso con le ciaspole o gli sci ai piedi per vivere i Monti Sibillini al massimo anche in inverno.

In estate sono il Parco del Conero e le sue calette incontaminate a diventare protagoniste: 5 bandiere blu, un porto turistico e numerose aziende vitinicole.

Nelle vicinanze di Penna San Giovanni, il piccolo borgo che conta poco più di mille abitanti vicino a Borgo Pilotti non mancano i luoghi da visitare. C’è il Teatro Flora, in stile barocco, completamente realizzato in legno, o le abbazie di San Ruffino e Fiastra con il suo museo della civiltà contadina.

Ci sono il suggestivo castello Pallotta a Caldarola ed il  prezioso polittico dei fratelli Crivelli nella chiesina di San Martino, la collegiata di San Genesio che si affaccia sulla piazza principale del paese, il teatro romano di Falerone o il Museo del cappello di Montappone, eccellenza marchigiana.

Ma in una terra così variegata dove in meno di un’ora si passa dai 2000 metri del Monte Vettore al mare anche la gastronomia rispecchia questa varietà: è cucina di mare con le paranze dei porti di Fano, Senigallia e San Benedetto del Tronto, ma anche di montagna, di profumatissimi tartufi e di vini pregiati.

E dopo tanta bellezza non manca la possibilità di fare un po’ di shopping nei numerosi outlet di abbigliamento ed accessori della Regione per tornare alla vita di tutti i giorni davvero rigenerati.

 

 

 

Pubblicato in News, Ultime NEWS brevi Taggato con: , , , , ,