Tutto pronto a Firenze per l’inaugurazione di BTO 2020 – Buy Tourism Online

Si apre domani, alla Stazione Leopolda di Firenze, la 12a edizione di BTO – Buy Tourism Online, evento leader in Italia sul binomio travel online e innovation. Due giornate, il 12 e 13 febbraio, di incontri e workshop ispirati quest’anno all’Onlife Manifesto della Commissione Europea che Francesco Tapinassi, direttore scientifico BTO2020, presenterà all’apertura della prima giornata illustrando il programma ideato per offrire nuove chiavi di lettura nel settore del turismo e, soprattutto, per superare la contrapposizione tra uomo e tecnologia. La manifestazione prenderà ufficialmente il via mercoledì 12 febbraio. L’inaugurazione alla presenta delle autorità e degli organizzatori è in programma alle ore 10.30 davanti alla Lounge 1.

BTO2020, con 180 speaker provenienti da 11 paesi, 90 eventi a cui si affiancano 17 Cassette degli attrezzi, promette di essere  un vero e proprio viaggio tra innovazione e ospitalità articolato in 4 percorsi tematici: HOSPITALITY, dedicato all’hotellerie, indipendente e di catena; DESTINATION, percorso pensato per le destinazioni, dalla governance al marketing territoriale; DIGITAL STRATEGY & INNOVATION, contenuti trasversali, di supporto a manager del turismo, consulenti e web agency; FOOD & WINE dedicato agli operatori del settore della ristorazione, dell’agroalimentare e dl ricettivo con ristorazione. BTO è un marchio di proprietà di Toscana Promozione Turistica e Camera di Commercio di Firenze. L’organizzazione è affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze e Fondazione Sistema Toscana

Tra gli appuntamenti più attesi della prima giornata l’incontro dal titolo La distribuzione del dopo Thomas Cook, sul fallimento del più longevo tour operator al mondo, con Andreas Schräder, chief strategy officer di Fareportal (ore 11); altro panel di punta è Tecnologia ed Epic fail nel turismo culturale: fenomenologia del fallimento, tra i relatori Stefano Monti, partner di Monti & Taft, Alfonso Casalini, editor in chief di Tafter Journal e Anna Maria Marras, PhD research fellow Università degli studi di Torino (ore 14). Di grande attualità il panel Smart China (ore 17) con i tre giganti high tech cinesi: Huawei, Ctrip (la più grande piattaforma di prenotazioni asiatica), e WeChat (il social network cinese che permette anche di pagare registrando sull’account il proprio cc bancario), alle prese con le più innovative strategie per la promozione turistica online sul mercato cinese. Con Lorenza Bonaccorsi (Sottosegretario del MIBACT), Francesco Palumbo (Toscana Promozione Turistica), Stefano Ciuoffo (Regione Toscana) Vincenzo Strangis (Huawei), Richard Colegate Dale III, (Ctrip Group), Enrico Plateo (WeChat).

In tema di best practice nazionali, riflettori puntati su l’evento #myTuscany (ore 11) che coinvolgerà alcuni dei big player del web, tra cui Booking.com, che racconteranno come il turismo internazionale immagina, prenota, visita e racconta la Toscana; mentre gli attori coinvolti sul territorio descriveranno le strategie di ingaggio online. Con Stefano Ciuoffo, assessore al Turismo della Regione Toscana, Francesco Palumbo (Toscana Promozione Turistica), Paolo Chiappini (Fondazione Sistema Toscana), Enrico Plateo (WeChat). Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che da 20 anni promuove ristoranti e botteghe, curerà l’aperitivo in programma alle 18 in chiusura di giornata. La città di Firenze e le nuove sfide che la attendono saranno al centro di due importanti appuntamenti: il panel Big Data per la grande Firenze: un nuovo strumento per la gestione dei flussi (ore 16) con Cecilia Del Re (assessore Comune di Firenze), Gianluca Vannuccini (dirigente Servizio sviluppo IT Comune di Firenze), Filippo Cioni (direzione Servizi tecnici Comune di Firenze); e l’incontro I dati come driver per migliorare l’esperienza in destinazione a partire dal caso del centro storico di Firenze (ore 17) con policy maker, imprese e detentori di dati a confronto. Saranno presenti: Giovanni Liberatore (Università di Firenze), Cecilia Del Re, Fabio Maddii (City Sightseeing), Luca Corti (Business Development MasterCard). Si passa poi a: L’Abruzzo racconta l’Abruzzo. Le persone al centro della promozione turistica digitale della Regione Abruzzo con focus sul progetto “Abruzzo Smart Ambassador” (ore 10); e Matera e la Basilicata tra human community e futuro. Il digitale come strumento per il turismo nelle aree interne sui risultati dell’esperienza di Capitale Europea della Cultura 2019 e le iniziative legate all’innovazione che hanno inserito questa destinazione tra le prime cinque città italiane a sperimentare le applicazioni 5G (ore 15). Infine, in tema di eccellenze food, da segnalare la degustazione di prodotti tipici e vini locali offerta dalla Regione Sicilia (ore 18).

L’innovazione tecnologica sarò ancora al centro di molti appuntamenti, a partire da La blockchain è un fine o uno strumento? un approfondimento per capire come gestire tracciabilità, certificazioni e autenticità dei prodotti per combattere le frodi, con Carlo Vischi, advisor H-Farm; Alberto Marchetti, ceo Alberto Marchetti & c.; Valentina Avantaggiato, marketing & comunicazione PR.ALI.NA. Per scoprire il futuro dei pagamenti, l’appuntamento è con Verso un’industria cash-free: digital wallet, voce, biometrica e obsolescenza di carte e contanti con Simone Puorto, Founder & CEO Futurist Travel Singularity; Enrico Plateo, Head of Europe Tencent IBG; Eric Larsen, Executive Chairman Biohax Italia. E ancora: marketing automation per il turismo, strategie digitali per le destinazioni, incrementare le prenotazioni con i motori di ricerca e coinvolgere con il content marketing.

BTO DAY1 – GLI EVENTI PRINCIPALI SEZIONE PER SEZIONE

Per la sezione HOSPITALITY da segnalare il panel Innovazione e hospitality: quali leve per la competitività del turismo in Italia (ore 10), nel quale si confronteranno Cassa Depositi e Prestiti, Google, VOI Hotels, Th Resort e Confindustra Alberghi; mentre si parlerà del tema dei pagamenti in Revenue Management delle carte di credito insieme a Federalberghi (ore 12). Focus poi sull’evoluzione delle recensioni nelle scelte dei viaggiatori negli ultimi 10 anni: se ne discuterà nell’incontro Feedback A/R e controllo nel 2020-da recensore a recensito (ore 10), con Elena Farinelli (Io Amo Firenze), James Kay (TripAdivisor), Marco Turcatti (Airbnb), Marco Bianciardi (Hotel Athena).

Nel programma DIGITAL STRATEGY & INNOVATION si parla di mobilità in Turismo intelligente in tempi di innovazione (ore 15) con Renzo Iorio, ceo di Nugo; mentre il futuro sarà al centro del panel Designing future tourism scenarios: augmented reality, virtual reality and emerging techologies (ore 16). Al tema della gestione del tempo per chi opera nel turismo è dedicato Stress-free productivity nel digital, come gestire il tempo nel modo più proficuo (ore 16­). Si giocherà con i mattoncini più famosi al mondo, i Lego, nel panel L’innovazione nei processi aziendali, come affrontare il cambiamento (ore 11), con Rodolfo Baggio (Università Bocconi), Jacopo Romei (consulente strategico), Davide Radici (InnovationLAB).

Nella sezione DESTINATION da segnalare i panel: Undertourism: proporre e commercializzare esperienze uniche di un’Italia nascosta (ore 12), sulle offerte di territori “off the beaten track”, con Susanna Mensitieri (Luiss), Italo Paltrinieri (Rosso Frizzante), Dominik Calzone e Antonio Samele (Amavido), Antonio Trani (River Tribe); e OTA e Fondazioni per un turismo sano e sostenibile. L’esperienza di Airbnb e Travel Foundation (ore 16) con Emma Taveri (Destination Makers), Giancarlo Piccirillo (Destination Marketing & Management), Tommaso Goisis (Airbnb Italy & South East Europe), Jiulie Middleton (The Travel Foundation). Si parlerà di ospitalità non convenzionale in Tende sospese, eremi chic e case di design sugli alberi: quando l’ospitalità ‘fa destinazione’, (ore 17) un viaggio alla scoperta di strutture ricettive uniche: dall’esperienza più spirituale di Eremito nei colli umbri fino all’emozione di una tenda sospesa fra gli alberi grazie a Tentstile Experience Camp con Kent Lindvall (Tree Hotel), Marcello Murzilli (Eremito), Alex Shirley-Smith (Tentstile Experience Camps), Paolo Scoglio (The Nest).

Nella sezione FOOD & WINE verrà analizzato un nuovo mix, fatto di qualità, reputazione e promozione digitale in L’evoluzione digitale nella ristorazione tra opportunità, resistenze, benefici e nuovi scenari (ore 11) con esponenti di FIPE, ATL Langhe Monferrato Roero, e TripAdvisor. Un fenomeno in grande ascesa come l’online food delivery (+56% rispetto al 2018 e 566 milioni di euro) sarà invece analizzato da Daniele Contini (JustEat), Marco Mottolese (Foorban, il “primo ristorante digitale” in Italia) e Nicola Spagnuolo (CFMT) in Food Delivery: un cambiamento che genere altri cambiamenti (ore 14). Nel panel La tradizione è un’innovazione ben riuscita (ore 12) spazio al legame tra tradizione e innovazione nel mestiere di chef, con Paolo Vizzari (critico enogastronomico), Stefano Mosca (Ente Fiera Nazionale del Tartufo Bianco d’Alba), Carlotta Perilli (maître, Ristorante [bu:r]), Nadia Afragola (giornalista). Cosa succede quando il digitale e il fisico si fondono in un’unica esperienza e hanno come protagonisti cibo e vino? Rispondono a questa domanda Rocco Rossitto (esperto di comunicazione), Pierpaolo Ruta (Antica Dolciaria Bonajuto), Andrea Faccio Barbera (Fish Festival), Domingo Iudice (Pescaria) nel panel Food & Wine: esperienze onlife di promozione turistica (ore 10). Per chi ambisce a diventare food influencer, imperdibile l’intervento di Nick Difinio (food expert) e Lucia Carriero (Neuroset Italia), su Food-image & cervello: le neuroscienze applicate alla fotografia digitale del cibo (12).

All’interno di BTO sarà ospitata l’istallazione “Sound of the Crowd” che, attraverso il riconoscimento facciale genererà un’esperienza visiva e acustica davvero unica.

 

Info: www.buytourismonline.com

Pubblicato in Fiere, News Taggato con: , , , ,