Viaggiare ai tempi dell’Intelligenza Artificiale: alla Leopolda di Firenze ecco BTO 2023

Viaggiare ai tempi dell’Intelligenza Artificiale: alla Leopolda di Firenze ecco BTO 2023

Dal 22 al 23 di novembre la stazione Leopolda di Firenze ospiterà BTO – Be Travel Onlife 2023, manifestazione dedicata all’innovazione tecnologica nel settore del turismo. Oltre 100 eventi gli eventi in programma, per intercettare trend e novità in tema di Destination, Digital Strategy, Food & Wine e Hospitality insieme agli esperti di settore

 

Come l’Intelligenza Artificiale cambierà l’esperienza di viaggio e l’organizzazione dei sevizi turistici mantenendo centrale il fattore umano? Questo sarà il fil rouge di BTO – Be Travel Onlife 2023. Sapiens meet AI è, infatti, il tema di questa quindicesima edizione: l’appuntamento è alla Stazione Leopolda di Firenze il 22 e 23 novembre con oltre 100 eventi che vedranno confrontarsi i maggiori esperti del settore tra approfondimenti, seminari, workshop, contaminazioni e speech futuristici, per conoscere le nuove tendenze tecnologiche applicate al travel, declinate nei 4 topic: Destination, Digital Strategy, Food &Wine Tourism e Hospitality. BTO – Be Travel Onlife è un evento di Regione Toscana e Camera di Commercio di Firenze, da sempre attente alla competitività del turismo connesso alla sfida dell’innovazione digitale. L’organizzazione è affidata alle tre agenzie regionali del settore e delle imprese del turismo, Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze e Fondazione Sistema Toscana.

Il 22 novembre l’inaugurazione alla presenza del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, del presidente della Camera di Commercio di Firenze Leonardo Bassilichi insieme agli organizzatori e alle altre istituzioni. Spazio poi a “Destinazione Toscana, risultati e prospettive per il 2024”, il consueto appuntamento sui risultati 2023 e i trend 2024. Partecipano Leonardo Marras, assessore all’economia e al turismo della Regione Toscana, Matteo Biffoni, presidente ANCI Toscana, Francesco Palumbo, direttore di Fondazione Sistema Toscana, Francesco Tapinassi, qui nella veste di direttore di Toscana Promozione Turistica.

Come per la passata edizione, la Camera di Commercio di Firenze, ha proposto in collaborazione con la propria azienda speciale PromoFirenze “BTO On Tour“, una sorta di road-map che anticipa i temi della manifestazione sui territori particolarmente vocati al turismo, organizzando delle anteprime formative in sinergia con il sistema camerale. Dopo alcuni anni, torna a BTO 2023 PhoCusWright, il più importante ente di ricerca sul turismo mondiale presente alla manifestazione con il suo analista per l’Italia, Giancarlo Carniani, che il 22 novembre presenterà un deck di dati estratti da “Italian Consumer 2023”.

Il 23 novembre BTO ospita la prima edizione di Hospitality Project Investment in Tuscany, l’evento dedicato alla presentazione di progetti immobiliari turistici del territorio toscano a investitori, costruttori e consulenti. Il palinsesto vede realtà bancarie e alberghiere, architetti, personalità istituzionali, tra cui Invest in Tuscany, settore Attrazione investimenti della Regione Toscana, nato nel 2010 al fine di sostenere i processi di insediamento e radicamento in Toscana di società italiane ed estere. Previsti, tra gli altri, gli interventi dell’assessore regionale Leonardo Marras e delle associazioni di categoria Confindustria Alberghi con il vicepresidente Giorgio Palmucci, e Federalberghi Firenze, con il presidente Francesco Bechi.

Spazio poi ad Almawave e The Data Appeal Company che il 23 novembre presentano “Data-driven tourism. Un punto di vista su come bilanciare la qualità della vita dei cittadini con la qualità dell’esperienza dei turisti grazie ai dati e all’intelligenza artificiale”. La sostenibilità e le nuove tecnologie si confermano come le due chiavi di volta del turismo di oggi e di domani.

Veniamo alle novità dei 4 topic in programma:

Destination. Per la sezione curata da Emma Taveri da non perdere il panel che ha visto il contributo organizzativo di Fondazione Sistema Toscana sul tema dell’AI che qui significa Asian Intelligence. Il 22 novembre si parlerà, infatti, del ritorno del turismo asiatico, in particolare da Cina e India, tra aspettative, nuovi stili di viaggio e innovazione vista da due grandi operatori del continente.

Digital Strategy. Al centro dell’area curata da Giulia Eremita e Rodolfo Baggio, tutti i riferimenti scientifici, tematici e pratici sull’AI come strumento che abilita il “Sapiens” nella sua nuova capacità di interrogare, creare e costruire valore, anche nel turismo.

Food&Wine. Nella sezione dedicata al turismo enogastronomico curata da Roberta Milano, spicca la presenza del nutrizionista Giorgio Calabrese che interverrà in un panel con l’Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero. Di destinazioni e turismo enogastronomico in una dimensione internazionale si parlerà, poi, con Maria Elena Rossi, Direttrice marketing ENIT e con Marta Domènech, Director General Catalonia. Particolare attenzione all’enoturismo, con dai dati dell’Osservatorio Nomisma Wine Monitor e con Wine Meridian, mentre di Sostenibilità e turismo enogastronomico si parlerà con Alex Giordano, autore di FoodSystem 5.0 e Roberta Garibaldi, autrice del “Rapporto Turismo Enogastronomico e Sostenibilità”.

Hospitality. L’area tematica curata da Nicola Zoppi vedrà tra i relatori Alessandro Callari, regional manager di Booking.com protagonista di un “panel ring” per discutere della funzione della piattaforma come sito di prenotazioni e come strumento di marketing. Si parlerà anche di tematiche attuali quali la difficoltà di reperire personale qualificato per l’industria dell’ospitalità, insieme a Federalberghi, Confindustria e Confesercenti e di come l’IA possa fornire il proprio contributo.

BTO consolida e amplia le partnership scientifiche. Tra queste: la Società Italiana Marketing, SIMktg, CST, Centro Studi Turistici, Alma, Scuola Internazionale Di Cucina Italiana, Slow Food Italia; Hospitality, Salone dell’Accoglienza a Riva del Garda, ADUTEI, Associazione Delegati Ufficiali del Turismo Estero, Scuola Italiana Turismo, Destination Makers, Veronafiere, Nomisma, Conferenza Delle Regioni e delle Province Autonome. A queste si aggiungono le partnership di settore con: ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, Confindustria Alberghi, Federalberghi, Confesercenti, Assoturismo, EDI Confcommercio (Ecosistema Digitale per l’Innovazione). 

Infine, anche quest’anno torna a BTO “Italy Ambassador Awards” (IAW) il primo premio italiano per i migliori influencer, content creator e blogger che promuovono l’Italia.

Info: https://www.bto.travel/

DISCLAIMER
Ogni testo è redatto da l’Albergo, proprietario dei diritti di proprietà intellettuale.
Qualunque riproduzione, anche parziale è vietata, così come l’utilizzo del logo senza preventiva autorizzazione scritta è perseguito a termini di legge.
Taggato con: , , , ,