Prenotazioni estive: “Aspettate” dice von der Leyen. Bocca: Errore rinviare la prenotazione delle vacanze

Prenotazioni estive: “Aspettate” dice von der Leyen. Bocca: Errore rinviare la prenotazione delle vacanze

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, in un’intervista al domenicale della Bild, ha dichiarato: “Consiglio di aspettare a prenotare le vacanze estive. Per luglio e agosto attualmente nessuno può fare previsioni affidabili”.

Dopo la Lagarde che con una “battuta” ha fatto scendere del 17% le Borse, mancava la von der Leyen che invita a non prenotare ora le vacanze a luglio e agosto…!!
Le Agenzie Viaggi sono chiuse ma le OTA invece no… Sarà un caso di concorrenza sleale…? Non crediamo che tale ipotesi verrà sanzionata o perseguita dalle normative UE.
“Certamente nessuno ha intenzione di prenotare un viaggio in questi giorni, ma il messaggio dice che questa estate non bisogna viaggiare!! Spiega l’adv Stefano Crugnola – che è aministratore unico e direttore tecnico dell’agenzia Camaleonte Viaggi di Binasco e fa parte della Comitato Permanente del Turismo creato da  Mipaaft – se non riparte il Turismo, si perderanno molti punti di PIL e di occupazione… non pagheremo tasse e non ci saranno i soldi per pagare l’Europa, forse ci guadagnamo…!!

Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, invita “a non commettere questo grave errore. Se le persone ritarderanno le prenotazioni – dice Bocca – le imprese e i posti di lavoro si squaglieranno come neve al sole.”

“Gli albergatori italiani – prosegue Bocca – offrono a tutti la possibilità di prenotare senza mettere a rischio le esigenze di sicurezza, grazie alla possibilità di cambiare il proprio programma di viaggio qualora la situazione lo richieda.”

“Chiamate l’hotel – conclude il presidente degli albergatori italiani – e chiedete una prenotazione flessibile, che consenta la possibilità di cambiare la data. Keep calm e #cambialadata #changethedate è lo slogan che suggeriamo a tutti i nostri ospiti.”

 

Bonaccorsi: “Questa estate andremo al mare”

“Andremo al mare questa estate, stiamo lavoriamo per far sì che possa essere così”: lo ha assicurato il sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Lorenza Bonaccorsi, parlando a Rainews 24. “Ci stiamo lavorando dal punto di vista degli atti amministrativi necessari per gli stabilimenti”, ha spiegato la Bonaccorsi, “immaginando una serie di normative prese con il comitato tecnico scientifico, che contemplano l’ipotesi di un distanziamento”.

Il sottosegretario ha sottolineato che sono allo studio misure per favorire un “turismo di prossimità” che privilegi i borghi rispetto alle grandi città e alle aree più affollate.
Superata l’emergenza ci dovrà essere la “fase tre” per il turismo, ha aggiunto la Bonaccorsi, sulla quale il governo è già al lavoro per il “riposizionamento strategico dal punto di vista del marketing e della comunicazione del nostro Paese, che è sempre ai primi posti per il binomio gastronomia e cultura”.

 

Taggato con: , ,