La riapertura dei ‘luxury hotels’ post-Covid in 4 città turistiche

La riapertura dei ‘luxury hotels’ post-Covid in 4 città turistiche

Un focus su Venezia, Firenze, Roma e Milano

A cura di THRENDS® Tourism& HospitalityAnalytics

Questa breve panoramica fornisce un quadro dello stato “aperto/chiuso” di tutti gli hotel di lusso di Venezia, Firenze, Roma e Milano, dati aggiornati al 9 Luglio 2020.

Basandoci su ricerche online e sull’analisi di database interni, siamo arrivati alla conclusione che il 44% di tutte le proprietà di lusso sono ancora chiuse.

In particolare, questa percentuale è quasi del 60% a Milano.

Ad oggi, il 29% di tutte le proprietà di lusso chiuse hanno programmato una riapertura successiva all’1 Settembre.

Non abbiamo riscontrato differenze significative tra le catene e gli hotel indipendenti.

Il principale motivo di un tale posticipo nelle riaperture delle proprietà da parte dei managers è chiaramente la domanda a livello internazionale, che gioca un ruolo di fondamentale importanza nel settore: a Firenze, l’89% delle presenze negli hotel del segmento lusso è di turisti stranieri. A Venezia si arriva all’85%.

La non chiarezza delle restrizioni dei viaggi a lunga distanza, l’impossibilità di pianificare per i viaggiatori provenienti da USA, Russia, Canada e Inghilterra e  l’incertezza generale dei voli aerei, stanno colpendo duramente il segmento luxury per le quattro capitali italiane del turismo d’arte e business.

 

Il 44% di tutte le proprietà lusso a Venezia, Firenze, Roma e Milano sono tutt’oggi chiuse. Il 58% di tutte le proprietà di lusso a Milano sono tutt’oggi chiuse. Il 29% degli hotel di lusso chiusi riapriranno non prima dell’1 Settembre.

Dati sugli stati degli hotel

Abbiamo navigato nel web, usando i motori di prenotazione di ogni hotel e controllando con Booking.com e Google Hotels, per ricavare lo stato dell’hotel, questo per ogni proprietà inclusa nell’analisi. Gli hotel che hanno dichiarato l’indisponibilità per una settimana intera sono stati registrati come “chiusi” per il relativo periodo.

Non abbiamo riportato gli hotel (di  catene o indipendenti) con una dimensione in inferiore a 10, questo per ottenere un quadro generale più affidabile del fenomeno.

 

 

Dati ufficiali su Domanda e Offerta

Tutti i dati sulla domanda e offerta per gli hotel sono stati recuperati dall’ISTAT oppure nelle rispettive piattaforme dei dati turistici per ogni destinazione.  Le informazioni sono basate sui dati del 2018 o 2019, a seconda dei dati disponibili.

 

Dati delle catene

I dati dei brands e delle catene sono stati ottenuti attraverso l’uso di database proprietari. Le informazioni sono aggiornate al Marzo del 2020 o dopo.

(dati rilevati al 9.07.2020)

Taggato con: ,