Turisti russi, +167% di ricerche online di hotel di lusso in Italia e nel mondo

Aumentano più del 167% le ricerche online dei turisti russi per alberghi di lusso in Italia e nel mondo da un rapporto sviluppato dall’esperto Giulio Gargiullo su dati Yandex.

Aumentano più del 167% le ricerche online dei russi per hotel di lusso nel mondo, da un report sviluppato su dati Yandex, dall’esperto di mercato russo Giulio Gargiullo. Le analisi riguardano gli alberghi di categoria a 4 e 5 stelle, sulle ricerche dei russi su strutture alberghiere nel mondo. Le analisi riguardano la domanda online di ricerche fra luglio 2016 e luglio 2017, prospettando alla luce dei dati, incrementi ancora maggiori nei prossimi mesi del 2018 ed in particolare con un picco massimo in estate. Questo è un trend molto importante del turismo online russo, come Gargiullo ha mostrato nel suo complesso alla conferenza Meet Magento Italy .

Così commenta Giulio Gargiullo Digital Marketing Manager:” Nel 2017 si è riavviata l’economia russa e conseguentemente, I russi hanno ripreso a viaggiare nel mondo. Il turismo russo è cresciuto del 13% a livello globale, come da dati di UNWTO – World Tourism Organization, e i russi sono balzati all’8° posto dei top spender internazionali, nella classifica delle dieci nazionalità che spendono maggiormente in turismo nel mondo. Quest’anno è previsto un boom dei turisti in Italia, considerando i trend evidenziati e che già risultano i secondi top spender nel Belpaese, subito dopo i cinesi.

“La ricerca condotta su dati Yandex – il principale motore di ricerca russo – mostra l’incremento di ricerche online di hotel di lusso si sono evidenziate nelle categorie di hotel a 4 e 5 stelle o superiori. Nella categoria a 5 stelle a fronte di 126.281 nel luglio 2016, 337.700 sono state le ricerche di questa categoria di hotel nel 2017. E’ ovvio che la domanda sarà ancora maggiore nei prossimi mesi e in estate. Per quanto riguarda le strutture a 4 stelle, queste a luglio 2016 sono state ricercate online 107.607 volte, a mentre nel luglio 2017 le ricerche sono state193.997” spiega Giulio Gargiullo.

“Al fine di ricevere maggiori prenotazioni dirette sul sito dell’hotel da questo target luxury di russi è fondamentale un sito localizzato per la lingua e la cultura russa, ma anche avviare delle campagne di marketing digitale sul motore di ricerca russo che è Yandex e attività social sul principale social network russo VK, assieme a strategie ad hoc studiare per la struttura. Sovente le strutture italiane, e non solo, dispongono di un sito in lingua russa, senza tuttavia avviare attività per ricevere prenotazioni dirette e avere la possibilità di disintermediare e fidelizzare questa tipologia di turismo. Siamo parlando di clientela composta da uomini d’affari e liberi professionisti, singoli viaggiatori o piccoli gruppi, o famiglie, come riporta l’ultimo rapporto ENIT 2017 sull’incoming dalla Federazione Russa nel nostro Paese. Un turismo d’alto valore, poiché non solo spende molto oggi, ma tende a tornare più volte in Italia”.

L’infografica mostra la crescita complessiva dell’ecommerce in Russia, dove particolarmente grande è lo sviluppo del turismo online (prenotazione di hotel, acquisto biglietti aerei, acquisto online di tour)

Pubblicato in Eventi, Monitor, Ospitalità, Osservatorio, turismo Taggato con: , , ,